Newsletter
Video News
Oops, something went wrong.
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

(AGI) – Milano, 14 apr. – Uno striscione con la scritta "Realizzeremo noi il tuo sogno" e' stato srotolato fuori dalla basilica di Santa Maria delle Grazie dove e' in corso il funerale dell'ideologo del M5S Gianroberto Casaleggio. Lo striscione e' poi stato appeso a una cancellata, seguito dall'applauso di centinaia di militanti che non sono riusciti ad entrare in chiesa. (AGI) Cre

Roma – Dopo i temporali-flash che mercoledì si sono abbattuti sul Nord Italia, arriva il primo assaggio d'estate con Hot Storm. La tempesta di caldo porterà nel weekend temperature oltre i 30 gradi in gran parte d'Italia. Lo riferisce il sito iLMeteo.it, secondo cui il prossimo week-end sarà caratterizzato dall'aumento di temperature e dall'alta pressione africana che interesserà gran parte d'Italia. Il caldo accompagnerà anche  l'inizio della prossima settimana con valori tra i 5 e i 7 gradi sopra la media del periodo. Da giovedi' 21 il tempo subira' un nuovo cambiamento per l'arrivo di una perturbazione atlantica. (AGI) 

Roma - In Italia piu' di un quarto (27%) dei bambini vive in case prive di riscaldamento, televisore a colori, lavatrice, riscaldamento e persino senza un pasto proteico al giorno. Il tasso di povertà infantile nel 2013 ha toccato il 17,7%. È questo il quadro che emerge dall’"Innocenti Report Card 13 – Equità per i bambini", la classifica dell’Unicef sulla disuguaglianza nel benessere dei bambini nei 41 paesi «ricchi» dell’Unione Europea e Ocse

Forti diseguaglianze in termini di reddito, istruzione, salute e soddisfazione nei confronti della vita si rilevano tra i bambini che vivino in 41 Paesi ad alto reddito, quelli dell'Ue e dell'Ocse. Il report "Equità per i bambini" è una classifica della disuguaglianza nel benessere tra i bambini che si trovano nella fascia piu' bassa della distribuzione e quelli nella fascia media. La Danimarca e' in cima alla classifica con valore relativo alla diseguaglianza piu' bassa tra i bambini. Israele e' invece nella posizione piu' bassa in tutti gli ambiti analizzati. In 19 paesi su 41 nazioni di cui sono disponibili i dati, oltre il 10% dei bambini vive in famiglie che dispongono di meno del 50% del reddito medio. "Sul divario reddituale relativo, l'Italia e' al 35esimo posto su 41 paesi UE/OCSE, sul divario nei risultati scolastici e' al 22esimo posto su 37 paesi, sulla disuguaglianza relativa nell'ambito della salute (autovalutata) e' al 28esimo posto su 35 paesi, sulla disuguaglianza relativa in termini di soddisfazione nei confronti della vita e' al 22esimo posto su 35 paesi. La posizione media dell'Italia per tutte le dimensioni relative alla disuguaglianza e' 32esima su 35 paesi Ue/Ocse", ha dichiarato il presidente dell'Unicef Italia, Giacomo Guerrera. Mentre la disuguaglianza riportata dai bambini nell'ambito della salute e' aumentata in quasi tutti i paesi trai il 2002 e il 2014, la disuguaglianza nell'attivita' fisica e in una scarsa alimentazione e' diminuita nella maggior parte dei Paesi. La disuguaglianza e' stata ridotta nella maggior parte dei paesi anche per quanto riguarda il saper leggere.

Anche se nella classifica dei bambini sul livello di soddisfazione nei confronti della vita in una scala tra 1 e 10, il punteggio medio e' 8; c'e' molta differenza tra coloro che si trovano ai punteggi piu' bassi rispetto ai loro coetanei nelle posizioni piu' alte. In ogni paese, le ragazze tra i 13 e i 15 anni hanno una piu' bassa soddisfazione dei ragazzi. Nel 2013, il tasso di poverta' infantile in Italia e' stato del 17,7%. I dati mostrano che piu' di un quarto (27%) dei bambini del paese viveva in famiglie ritenute soggette a deprivazione materiale perche' non potevano permettersi tre o piu' dei nove beni essenziali, tra cui l'alloggio, il riscaldamento, un pasto proteico al giorno, un televisore a colori, una lavatrice, un'automobile, ecc. Circa i due terzi (65%) dei bambini appartenenti a famiglie con il decile reddituale piu' basso vivevano in famiglie soggette a queste deprivazioni. Nel periodo 2008-2013 il divario di disuguaglianza reddituale e' aumentato di 8 punti percentuali in quanto il reddito del 10° percentile e' diminuito piu' velocemente di quello della mediana. Tuttavia, c'e' stata una leggera riduzione del 6% nel divario grazie a prestazioni sociali. Nel 2012, quasi il 12% dei quindicenni in Italia non ha raggiunto il livello 2 di competenza in tutte e tre le materie (lettura, matematica e scienze). Tuttavia, si e' registrato un miglioramento di 3,3 punti percentuali dal 2006. Sempre in questo periodo, il divario tra il risultato nella lettura degli studenti al 10° percentile e quelli nella mediana si e' ridotto di oltre 15 punti percentuali, grazie al miglioramento dei punteggi nel 10° percentile. I ragazzi avevano una probabilita' superiore di 5 punti percentuali di svantaggio didattico (al di sotto del livello di competenza 2 in tutte e tre le materie) rispetto alle ragazze. In comune con gli Stati Uniti, gli studenti provenienti da contesti piu' svantaggiati avevano 16 punti percentuali in piu' di avere uno svantaggio didattico rispetto alle ragazze.

Secondo lo studio HBSC del 2013/2014 (sui comportamenti sanitari dei ragazzi in eta' scolare), il 30,5% degli adolescenti italiani ha riferito di soffrire quotidianamente di uno o piu' disturbi di salute. Le ragazze avevano una probabilita' superiore di 17 punti percentuali di restare indietro nell'ambito della salute rispetto ai ragazzi. Il divario relativo nell'ambito dei disturbi quotidiani di salute e l'attivita' fisica si e' ampliato nel periodo 2002-2014 rispettivamente di 3,7 e 2,6 punti percentuali. Cio' e' dovuto a punteggi in calo nella parte inferiore della classifica piuttosto che nel mezzo. Si sono registrati miglioramenti positivi nella dieta dei bambini nel decile piu' basso: hanno arricchito la loro alimentazione con maggiore apporto di frutta e verdura e ridotto il consumo di zucchero e bevande analcoliche. Sempre stando allo studio HBSC, l'8% degli adolescenti italiani ha indicato un valore che non ha superato il 4 su una scala di 10, relativamente alla soddisfazione nei confronti della vita. Si evidenzia anche una certa differenza nei punteggi medi per i bambini immigrati e non immigrati, con un calo di 0,39 punti percentuali per la prima generazione, e quindi un aumento di 0,20 punti percentuali per la seconda generazione. Lo status socio-economico e il genere influenzano atteggiamenti di soddisfazione nei confronti della vita: gli adolescenti provenienti da famiglie piu' povere avevano una probabilita' superiore di 10 punti percentuali di aver ridotto il punteggio nella soddisfazione nei confronti della vita e le ragazze, in particolare tra 13 e 15 anni, avevano piu' probabilita' rispetto ai ragazzi di finire in fondo a questa classifica. (AGI) 

Bologna - Ha cambiato versione il marito di Liliana Bartolini, la donna di 51 anni uccisa nella villetta dove viveva a Molinella, nel Bolognese e trovata ieri mattina senza vita con una profonda ferita alla gola. Andrea Balboni, 52 anni tassista, attualmente in carcere con l'accusa di omicidio volontario aggravato dal rapporto di coniugio ha ritrattato sostenendo che la moglie e' morta al culmine di una lite: durante una colluttazione, questo il nuovo racconto dell'uomo, la coppia sarebbe caduta a terra ed il coltello le avrebbe trafitto la gola. Il tassista, poi, spaventato per quanto accaduto avrebbe deciso di gettare il coltello lontano da casa inventandosi di aver subito un'aggressione. Secondo il racconto dell'uomo, interrogato (su sua stessa richiesta) in tarda serata dal pm titolare dell'inchiesta Antonella Scandellari ed accompagnato dal suo avvocato di fiducia, arrivato a casa dopo la fine del turno di lavoro sarebbe stato aggredito dalla moglie. Una lite scoppiata per una relazione extraconiugale che aveva avuto il 52enne. Il corpo a corpo che e' seguito tra i due avrebbe poi causato il ferimento mortale della donna trafitta, questa sempre la versione dell'uomo, da un coltello che la stessa vittima aveva puntato in precedenza contro il marito. Il racconto dell'uomo dovra' essere vagliato da inquirenti ed investigatori. In precedenza il tassista (quando ancora non era indagato e quindi in veste di persona informata sui fatti) aveva negato davanti ad investigatori ed inquirenti qualunque coinvolgimento nell'omicidio sostenendo di essere stato vittima di un'aggressione al rientro a casa, di essere svenuto e di aver trovato la moglie morta in soggiorno una volta ripresa conoscenza. (AGI) 

Milano - Un treno ha travolto questa notte alla stazione Greco-Pirelli di Milano due writer. Uno, un giovane russo di 19 anni è morto mentre l'altro è rimasto gravemente ferito. Il macchinista non si sarebbe accorto dell'incidente e ha continuato la sua corsa.

A dare l'allarme sono stati dei residenti della zona e sono scattati i soccorsi e le indagini della polizia. (AGI)

Ragusa – Il commissario Montalbano dice la sua sul caso della presunta terrazza abusiva della casa di Punta Secca, immortalata dalla fiction televisiva. Sul suo profilo Instagram, l'attore Luca Zingaretti ha infatti postato oggi una foto dalla famosa terrazza dalla quale, nei panni del personaggio creato da Andrea Camilleri, spesso si affaccia. Zingaretti scrive: "Primo giorno di lavorazione dei due nuovi film. Sara' abusiva, ma che meraviglia! O no?". I proprietari dell'immobile hanno respinto le accuse. E oggi la Regione ha comunicato l'avvio delle procedure per la tutela architettonica dell'immobile da parte della Soprintendenza.

Il 21 aprile la troupe di Montalbano sara' alla Valle dei Templi per girare alcune scene della fiction trasmessa dalla Rai. A darne notizia l'assessore regionale dei Beni culturali Carlo Vermiglio, che conferma anche di avere avviato le procedure per sottoporre alla tutela architettonica la casa del commissario. "La Palomar ha chiesto all'assessorato di potere girare in quella data – ha detto Vermiglio – e siamo riusciti a soddisfare la richiesta". Giorno 21 aprile alle 10,30 quindi via libera alle riprese. Il commissario straordinario, Bernardo Campo, e il direttore del Parco archeologico della Valle dei Templi, Giuseppe Parello, hanno gia' effettuato un sopralluogo tecnico e hanno confermato di avere definito con la produzione quanto necessario per la migliore valorizzazione dell'immagine dell'importante sito Unesco, nel rispetto della tutela e salvaguardia dei beni monumentali interessati dalle riprese. Vermiglio ha peraltro trasmesso alla Giunta la richiesta, condivisa con il presidente della Regione, di avvio delle procedure per la tutela architettonica della "casa di Montalbano a Marinella", a Punta Secca, a santa Croce Camerina (Ragusa), da parte della Soprintendenza. Nei giorni scorsi l'immobile era tornato al centro di una polemica per un presunto caso di abusivismo che riguarderebbe la famosa terrazza da cui si affaccia nella fiction Montalbano, accuse respinte sempre dalla proprieta'. "Crocetta e io – continua- abbiamo concordato che l'immobile vada tutelato nel rispetto del codice dei beni culturali. Montalbano promuove infatti un'immagine della Sicilia nel mondo che merita tutta l'attenzione possibile". L'assessorato ha gia' provveduto all'iscrizione nel registro delle Eredita' immateriali degli adattamenti cinematografici e della stesso immobile nel registro dei Luoghi dell'identita' e della memoria.

Il via libera alla Rai per la ripresa di alcune scene della fiction Montalbano nella Valle dei Templi, "e' una scelta giusta e opportuna. Il cinema e le fiction sono un potente e suggestivo mezzo di comunicazione che vanno utilizzati al meglio per la promozione del nostro patrimonio culturale in modo da dare un slancio al turismo. E' proprio in questi momenti che la Rai svolge al meglio la propria funzione di servizio pubblico". A dirlo e' Dorina Bianchi, sottosegretario ai Beni culturali al Turismo, che aggiunge: "Far conoscere un sito Unesco come la Valle dei Templi nella fiction Montalbano, che fa sempre record di ascolti, vuol dire promuoverlo tra milioni di italiani: basti pensare che solo nell'ultima puntata Montalbano ha inchiodato al divano quasi 8 milioni di spettatori con uno share di 30,56%. Tutelare e conservare un bene non significa solo preservarlo dai danni ma anche valorizzarlo e promuoverlo". (AGI) Mrg

Roma – Al Bioparco di Roma è arrivata Tila, femmina di tigre di Sumatra, un esemplare ad altissimo rischio di estinzione: in natura ne sopravvivono circa 400. "Tila è nata nel 2011 allo Zoo di Chester (Inghilterra) – racconta il presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccia – e proviene dallo Zoo di Heidelberg, in Germania. Ad attenderla nell'ampia area dedicata a questi splendidi felini, inaugurata la scorsa estate, c'è il maschio Kasih, di quasi due anni.

Vai alla galleria fotografica

Al momento i due animali sono ospitati in recinti attigui – spiega Coccia – presto condivideranno uno spazio unico; il processo di introduzione è delicato e imprevedibile. I guardiani del reparto carnivori monitorano costantemente la coppia per studiarne i comportamenti e identificare le interazioni positive che – conclude – aumentano giorno dopo giorno".
Il Bioparco è l'unica struttura italiana a ospitare la tigre di Sumatra, grazie a un programma europeo di conservazione (EEP – European Endangered species Programme) che ha l'obiettivo di contribuire alla salvaguardia in natura di questo felino, evitandone dunque la totale estinzione. (AGI) 

Roma - La commissione Antimafia ha intenzione di fare un lavoro di valutazione delle liste per le amministrative del 5 giugno, nei Comuni precedentemente sciolti per mafia, in quelli sciolti e mai tornati a votare, come Plati' in Calabria e nei Comuni che hanno avuto la commissione d'accesso e che oggi hanno il commissariamento ordinario, come Roma e Brescello. Si tratta, nel complesso, di una decina di Comuni. E' quanto rende noto la presidente della commissione Antimafia, Rosy Bindi, che ha precisato di aver avuto mandato all'unanimita' di elaborare una proposta in tal senso all'ufficio di presidenza. (AGI) 

Al Bioparco di Roma è arrivata Tila, femmina di tigre di Sumatra sottospecie ad altissimo rischio di estinzione: in natura ne sopravvivono circa 400. “Tila è nata nel 2011 allo Zoo di Chester (Inghilterra) – racconta il Presidente della Fondazione Bioparco di Roma, Federico Coccìa – e proviene dallo Zoo di Heidelberg, in Germania. Ad attenderla nell’ampia area dedicata a questi splendidi felini, inaugurata la scorsa estate, c’è il maschio Kasih, di quasi due anni. Al momento i due animali sono ospitati in due recinti attigui – spiega Coccìa – presto condivideranno uno spazio unico; il processo di introduzione è delicato ed imprevedibile. I guardiani del reparto carnivori monitorano costantemente la coppia per studiarne i comportamenti e identificare le interazioni positive che – conclude – aumentano giorno dopo giorno”

Flag Counter
Video Games
Oops, something went wrong.