Newsletter
Video News
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterEmail this to someone

Quasi Tutti gli Articoli in questa categoria sono tratti dal sito: http://www.gamesource.it/ a cui va riconosciuto il giusto merito e va tutta la mia gratitudine per l’ottimo lavoro che svolgono

Staccandosi un po’ dai primi Dissidia, Dissidia NT ripropone la formula del picchiaduro strategico con i personaggi centrali dei vari Final Fantasy, modificandola e riadattandola forse alle esigenze di un pubblico molto interessato nei giochi competitivi a squadre. A tal proposito, il gioco offre una modalità allenamento e un tutorial per imparare a conoscere a fondo i vari personaggi e le loro combo, ma stranamente è difficile comprendere cosa fanno effettivamente le mosse EX dei vari personaggi.

Dissidia Final Fantasy NT Aggiornamento 105

In questa guida quindi vi esporremo l’effetto di queste mosse speciali, assieme ad una breve illustrazione dello stile del personaggio, andando a concentrarci innanzitutto sugli Eroi della Luce.


Guerriero della Luce

dissidia nt abilità ex eroi

L’abilità EX del Guerriero della Luce va a valorizzare ulteriormente le sue capacità di “tank”: all’utilizzo di questa abilità il Guerriero forzerà tutti i nemici a scegliere lui come bersaglio, attirando quindi tutti i loro attacchi. A questo punto potrà utilizzare la sua abilità Scudo della Luce per bloccare gli attacchi in arrivo e potenziarsi allo stesso momento.


Firion

dissidia nt abilità ex eroi

Firion occupa la stessa posizione del Guerriero della Luce, ma grazie alle suo playstyle concentrato sulle combo il suo ruolo è completamente diverso. La sua abilità EX, Rosa Insanguinata, gli incrementa la velocità di movimento e fa sì che i suoi attacchi assorbano i PV dei nemici. Firion inoltre può, invece di scatenare attacchi PV, innalzare una barriera per bloccare gli attacchi Audacia avversari e contrattaccare in vari modi.

Cavalier Cipolla

dissidia nt abilità ex eroi

Nella sua forma base il Cavalier Cipolla è uno Specialista che può sia attaccare da vicino con veloci attacchi fisici, che attaccare da lontano lanciando magie. In base a che tipo di attacco ha utilizzato maggiormente la sua abilità EX Cambio di Professione fa esattamente ciò che dice il nome: il Cavalier Cipolla diventerà un Ninja se ha utilizzato più attacchi fisici oppure un Saggio se ha utilizzato più attacchi magici. Essenzialmente come Ninja è un Velocista, muovendosi velocemente per il campo e attaccando con veloci attacchi ravvicinati o con attacchi a distanza; come Saggio è praticamente un Tiratore, lanciando varie magie che inseguono il nemico.

È importante notare che se il Cavalier Cipolla ha già usato l’abilità EX, utilizzandola un’altra volta cambierà di nuovo professione. Da Ninja diventerà quindi Saggio e viceversa. Inoltre l’utilizzo dell’abilità fa recuperare sia i PV che l’Audacia al personaggio.


Cecil

dissidia nt abilità ex eroi

Cecil è un altro personaggio con l’abilità EX Cambio di Professione: in questo caso passerà da Cavaliere delle Tenebre a Paladino e viceversa. Come Cavaliere delle Tenebre Cecil ha potenti mosse quando è a terra, mentre come Paladino è molto più forte nei combattimenti aerei. L’utilizzo del Cambio di Professione inoltre aumenta le sue statistiche di attacco e difesa, che torneranno gradualmente al livello di partenza.


Kain

dissidia nt abilità ex eroi

Kain è un personaggio con attacchi Audacia molto potenti, ma attacchi PV meno… “esaltanti”. La sua specialità risiede però nella sua abilità EX: Salto. Il Salto è un’abilità a vari livelli, da 1 a 3: in base a quante volte si è caricata la barra dell’abilità infatti, l’attacco avrà effetti diversi. A livello 1 il Salto è un attacco Audacia che fa saltare in aria Kain per farlo cadere sugli avversari; a livello 2 l’abilità attiva anche un buff per il personaggio che aumenta temporaneamente il numero di volte che riesce a saltare; a livello 3 il Salto diventa un attacco PV e attiva lo stesso buff del livello 2.


Bartz

dissidia nt abilità ex eroi

Bartz è la definizione di Specialista: un personaggio che richiede una certa tattica per essere utilizzato al meglio. All’inizio della partita, Bartz può essere definito come “il personaggio più debole”, ma grazie al suo stile di gioco unico può facilmente diventare incredibilmente forte. Le mosse di Bartz, infatti, ottengono “punti professione” man mano che vengono usate; raggiunta una certa soglia Bartz padroneggerà queste mosse, rendendole di fatto più potenti e ottenendo in cambio anche un buff passivo alle sue statistiche.

La sua abilità EX Portafortuna andrà quindi ad aumentare l’attacco, la difesa e la velocità di tutta la squadra in base a quante mosse ha padroneggiato Bartz, facendogli perdipiù padroneggiare più velocemente le mosse mentre l’abilità è attiva.


Terra

dissidia nt abilità ex eroi

Terra è un personaggio relativamente semplice da usare ma allo stesso tempo può essere straordinariamente potente. La sua abilità EX, Trance, va a potenziarle attacco, difesa e velocità di movimento; combinandola alle sue lunghe e potenti combo magiche e alla sua abilità unica di “caricare” e potenziare il suo prossimo attacco se non attacca per un certo periodo di tempo, Terra può diventare il personaggio che sa tirare fuori la squadra dai momenti più disperati.


Cloud

dissidia nt abilità ex eroi

Cloud è un altro personaggio semplice, ma dal potenziale enorme. Il suo pregio maggiore è che può caricare i suoi vari attacchi, che utilizzando la sua abilità EX Rischio Limite può caricare ancora più velocemente e avere la difesa aumentata, per infliggere ingenti danni su nemici colti alla sprovvista. Un suo ulteriore pregio è che può comunque schivare mentre carica questi attacchi, conferendogli la possibilità di mettersi in salvo e immediatamente contrattaccare, il che lo rende un personaggio temibile da affrontare.


Squall

dissidia nt abilità ex eroi

Al contrario di altri eroi, Squall è un personaggio che richiede un po’ più di attenzione e pratica per essere utilizzato efficacemente. Lanciarsi in combo improvvisate, infatti, porta più rovina che aiuto; premendo con il giusto tempismo i tasti d’attacco, invece, Squall premerà il grilletto della sua gunblade, rendendo di fatto ogni attacco più potente e mantenendo i nemici bloccati sul posto, aprendo la possibilità ad attacchi successivi.

La sua abilità EX, Assimila, è particolare: non è completamente integrata nel suo playstyle, ma varia in base al nemico contro cui la si usa. Assimila infatti dona a Squall un buff diverso in base alla classe: un buff alla difesa se usata contro un Assaltatore, all’attacco se contro un Tiratore, alla velocità se contro un Velocista e un buff casuale se usata contro uno Specialista. L’abilità inoltre gli conferisce la possibilità di utilizzare il potente attacco PV Ultima.


Gidan

dissidia nt abilità ex eroi

Gidan è un Velocista che abbastanza particolare, poiché è un personaggio che difficilmente riesce a danneggiare gravemente i suoi avversari. In compenso il suo attacco Audacia in scatto ha l’effetto speciale di “rubare” parte delle statistiche principale del nemico, ovvero attacco, difesa e velocità di movimento, per andare ad aggiungerle alle proprie. I suoi attacchi PV invece possono avere questo stesso effetto, oppure possono togliere buff ai nemici, oppure ancora possono debuffarli direttamente, rendendo Gidan un ottimo personaggio per tenere a bada i nemici pericolosi.

La sua abilità EX, Trance, fa sì che le mosse che rubano statistiche agli avversari infliggano anche danno PV, di fatto rendendoli ancora più suscettibili agli attacchi più potenti degli alleati.


Tidus

dissidia nt abilità ex eroi

Tidus è un Velocista che decisamente rende onore al nome, avendo un playstyle molto incentrato sullo scatto e sugli attacchi Audacia eseguiti durante lo scatto. Tokkata, la sua abilità EX, è una serie di attacchi al cui termine ripristinano la sua barra dello scatto e ne aumentano temporaneamente la lunghezza massima e la velocità di ripristino, rendendolo sicuramente il personaggio più mobile del gioco.


Shantotto

dissidia nt abilità ex eroi

Shantotto appartiene alla classe Tiratore, e come Tiratore è piuttosto standard in quanto ha una moltitudine di mosse a distanza. Il suo stile unico è quello di migliorare gli attacchi quando scende sotto un certo ammontare di vita, rischiando però di venire sorpresa e finita in breve tempo da nemici agguerriti.

La sua abilità EX, Shantotto Colossale, la fa ingrandire a dismisura e sparare un raggio di energia mentre lei rimane invincibile per la durata della mossa, diventando così un’ottimo asso nella manica per i momenti critici.


Vaan

dissidia nt abilità ex eroi

Vaan è uno Specialista davvero degno del termine, in quanto ha uno stile tutto unico. Vaan infatti può equipaggiare ben due attacchi PV e combinarli assieme, una funzionalità supportata dal fatto che dopo aver colpito un certo numero di volte i nemici con attacchi PV essi vengono potenziati, per infliggere ancora più danni. Essendo invece i suoi attacchi Audacia abbastanza limitati, può usare in ogni momento la sua abilità EX Dreadnought, che carica manualmente i punti Audacia con cui poi tornerà all’attacco.


Lightning

dissidia nt abilità ex eroi

Lightning è un personaggio molto versatile, in grado di combattere sia a lunga distanza che a distanza ravvicinata. Premendo il tasto L3, infatti, può cambiare Optimum e passare dal ruolo di Attaccante a distanza ravvicinata a Occultista a lunga distanza. Inoltre Lightning si può curare grazie alla sua abilità EX Giostra Furiosa, una serie di attacchi di spada che al contatto col nemico le ripristinano i PV.

Grazie alla combinazione dei vari attacchi, Lightning è un personaggio in grado di ricoprire vari ruoli all’interno della squadra, rendendola un avversario ostico se non si è preparati.


Y’shtola

dissidia nt abilità ex eroi

Y’shtola è un personaggio molto utile da utilizzare in supporto, pur facendo parte della classe Tiratore. Il suo stile unico è quello di poter cancellare l’animazione dei suoi attacchi Audacia per farne partire immediatamente altri, sebbene non possa utilizzare in questo modo lo stesso attacco due volte; i suoi attacchi PV inoltre applicano un debuff sui nemici, rendendoli più suscettibili ad attacchi alleati.

Estremamente importante per la squadra è la sua abilità EX, Impulso Eterico, che aumenta gradualmente l’Audacia e i PV degli alleati entro un certo raggio mentre si tiene premuto il tasto triangolo, rendendo la ritirata strategica in caso di PV bassi una tattica utilizzabile e possibilmente vincente.


Noctis

dissidia nt abilità ex eroi

Noctis fa la sua apparizione anche in questo gioco, e come ci si aspetta la sua abilità di teletrasportarsi in giro è essenziale per lui. È infatti diventata la sua abilità EX, Proiezione, che consuma una barra su un massimo di tre per muoverlo istantaneamente sul campo di battaglia e fargli eseguire attacchi speciali. Queste barre si ricaricano con il tempo, ma non sono l’unico asso nella manica di Noctis: sotto un certo ammontare di vita infatti evocherà le sue Armi Ancestrali, che attaccheranno assieme a lui durante gli attacchi Audacia rendendoli molto più potenti.


Ramza

dissidia nt abilità ex eroi

Ramza è uno Specialista dalle grandi potenzialità che può avere un ruolo importante all’interno della squadra. All’inizio della partita sarà probabilmente sulle retrovie oppure ad aiutare altri personaggi, ma il suo scopo principale sarà sicuramente l’utilizzare la sua abilità EX Accumulo per riempire la barra EX. Al riempimento di questa, potrà scegliere se utilizzare Urlo o Supporto per buffare rispettivamente la squadra e se stesso, incrementando non di poco la possibilità di contrastare i personaggi nemici.


Ace

dissidia nt abilità ex eroi

Ace, l’ultimo eroe che trattiamo in questa guida, è un altro personaggio “ibrido”: è infatti un Tiratore che potremmo però definire in parte Specialista. Ace infatti ha uno stile di gioco unico: utilizzando la sua abilità EX Mazzo a Sorpresa può infatti pescare una carta casuale dal suo mazzo di carte; questa carta sarà di uno di quattro colori tra rosso, nero, blu e giallo. Ace può in questo modo pescare fino a quattro carte, di cui la più “vecchia” verrà cancellata se ne pesca una nuova, che potrà utilizzare sempre con Mazzo a Sorpresa per ottenere un effetto specifico.

In base al colore e al numero delle carte, infatti, Ace otterrà effetti diversi: le carte rosse sono attacchi che scaglierà contro il nemico, le carte nere sono debuff che lancerà contro il nemico, le carte blu avranno un effetto curativo su di lui e i suoi alleati, mentre le carte sono un buff alle statistiche per lui e i suoi compagni. In base a quante carte dello stesso colore tiene in mano, con 3 il numero più alto, l’effetto della combinazione sarà più forte.


E così finisce la prima guida alle abilità EX dei personaggi di Dissidia Final Fantasy NT, a seguire quella sugli antagonisti. Se vi siete avventurati qui alla ricerca di un parere sui personaggi e avete letto fino in fondo, vi ricordiamo che potete posare i vostri occhi arrossati sulla nostra recensione del gioco per un’analisi più approfondita.

Stando a come Blizzard solitamente introduce gli eroi di Overwatch, potrebbe esserci stata la prima informazione riguardo il ventisettesimo eroe.

Dopo Moira, ultimo eroe aggiunto da Blizzard ed arrivato sul gioco a novembre, sembra che la compagnia abbia cominciato la campagna pomozionale per il nuovo eroe.

Overwatch update cosmetics

Il possibile teaser arriva dall’account twitter di Overwatch, che ha postato il rapporto “declassificato” dell’operazione White Dome. A questa operazione hanno partecipato il Capitano Ana Amari, il luogotenente Reinhardt Wilheim, il capo ingeniere Torbjörn lindholm, e il soldato di prima classe Emre Sarioglu.

Come si può notare il nome Emre Sarioglu è nuovo. Il rapporto parla di un team d’assalto, comandato da Ana, schierato a Instanbul, per occuparsi della resistenza omnic. Dopo essere stati vittime di un imboscata che ha causato gravi ferite a Torbjörn e ferite minori a Reinhardt, Ana raccomanderà Reinhardt per una promozione per aver salvato la vita di Torbjörn .

Questo comportamento è tipico della compagnia, che inserisce i teaser dei nuovi eroi sotto forma di piccole informazioni sul mondo di gioco e sui rapporti tra i vari personaggi. Non è detto che Emre sia il nuovo eroe, ma se non lo sarà, avrà comunque qualche connessione con esso.

Dal lancio dell’action RPG Nier automata è gia passato quasi un anno, e per commemorare questo evento, Square Enix ha deciso di tenere un livestream dedicato al gioco.

Nier Automata

L’evento si terrà di 3 e 4 Marzo secondo orario e calendario giapponese. Per ora non sono disponibili ulteriori informazioni, che saranno però rilasciate il 26 Febbraio. Potrebbe esserci qualche annuncio importante sotto, o potrebbe essere semplicemente una commemorazione per un gioco che ha lasciato il suo marchio sull’industria videoludica. Non resta che aspettare il 26 febbraio per ulteriori informazioni.

Final Fantasy XV doveva, originalmente, avere 3 nuovi DLC in arrivo nel 2018, ma sembra che invece un altro contenuto sia stato pianificato. Square Enix ha confermato l’intenzione di rilasciare un quarto DLC, in aggiunta ai 3 già annunciati. Questa quarta espansione arriverà nel 2019 e sarà l’ultimo contenuto aggiuntivo del titolo, almeno per ora.

Final Fantasy XV: Episode Ignis

Supponendo questo, Square Enix avrebbe dato un ottimo supporto al gioco, che è uscito a fine 2016. In un periodo in cui il supporto per i single player non dura più di un anno solitamente, aver 2 anni di supporto è qualcosa di notevole, un comportamento che sicuramente è da promuovere.

Final Fantasy Xv è disponibile su PS4 e Xbox One, inoltre una versione per PC, chiamata Windows Edition , è prevista per il 6 Marzo 2018.

Invitati da Disney e Lenovo nella sede milanese di The Walt Disney Company, abbiamo potuto provare l’applicazione (ora disponibile in lingua italiana) Star Wars: Jedi Challenges assieme al bundle comprendente il visore per la realtà aumentata Lenovo Mirage, un beacon e un controller per la spada laser.

Star Wars: Jedi Challenges

Dopo una breve presentazione del prodotto da parte di Emanuele Baldi (General Manager e Amministratore Delegato in Italia di Lenovo) e di Stefano Cortinovis (Consumer Product Manager in Italia di Lenovo) abbiamo  finalmente potuto cimentarci nell’espereinza targata Disney e Lenovo.

L’applicazione per la realtà aumentata immergerà i giocatori nell’universo di Star Wars in tre diversi modi: la sfida con la spada laser, le battaglie strategiche, e le sfide a scacchi (Holochess) della celebre rivisitazione dello sport ideata da George Lucas. Sebbene le ultime due modalità offrano una discreta esperienza ludica, il vero cuore pulsante dell’applicazione è il duello con le spade laser. Attraverso una replica fedelissima (e di ottima fattura) delle celebri spade, affronterete diversi nemici storici della saga, in un susseguirsi di scontri abbastanza coinvolgenti; a partire da Darth Maul, passando per Kylo Ren e arrivando fino alle guardie pretoriane dell’ultimo Star Wars: Gli Ultimi Jedi, l’applicazione presenta un sistema di incontri di difficoltà crescente affiancato  da un sistema di crescita che vi permetterà di sbloccare nuovi poteri legati alla Forza. Attraverso un sistema di indizi a schermo, l’applicazione vi insegnerà a giocare, aiutandovi a capire come e quando parare i colpi dell’avversario per poi incitarvi ad attaccare nel momento in cui quest’ultimo sarà vulnerabile.

Sicuramente Star Wars: Jedi Challenges non fa gridare al miracolo, ma nel campo della realtà aumentata è sicuramente uno dei più godibili, e apprezzabili, prodotti ad oggi disponibili.

Star Wars: Jedi Challenges

Il visore Lenovo Mirage si comporta egregiamente: solido, performante, stabile e non eccessivamente pesante, permette un’ottima fruizione del prodotto; inoltre sia da parte nostra che da parte dei colleghi presenti alla prova, non vi è stato nessun riscontro di motion sickness (davvero importante visto l’alto tasso di azioni in movimento richiesto dal duello con la spada laser). Medesimo discorso va fatto per il controller rappresentante la spada laser: solido e di pregevole fattura, fornisce al giocatore l’impressione di avere tra le mani una vera spada di Star Wars.

L’applicazione è disponibile gratuitamente sia sull’Apple Store sia sul Google Play Store ed è compatibile con: iPhone® X, iPhone® 8 Plus, iPhone 8, iPhone 7 Plus, iPhone 7, iPhone 6s Plus, iPhone 6s, iPhone 6 Plus, iPhone 6, Samsung Galaxy S8, Galaxy S7 edge, Galaxy S7, Google Pixel XL, Google Pixel, Moto Z² Edition, LG G6. Per chiunque non disponesse di uno di questi modelli, l’applicazione permetterà nelle impostazioni di scalare le sue prestazioni fino a raggiungere una corretta fruizione del prodotto, a discapito della qualità ovviamente. Il bundle Lenovo Mirage (visore, beacon e controller) con Star Wars: Jedi Challenges è disponibile al costo di 199€ nell’e-shop Lenovo e in alcuni selezionati store online e offline.

Star Wars: Jedi Challenges

La nostra prova del Lenovo Mirage con Star Wars: Jedi Challenges ci ha fatto scoprire un prodotto godibile e divertente, che mostra come il mondo della realtà aumentata, se sfruttato con intelligenza e passione, sia un’enorme possibilità per l’entertainment.

Sword Art Online torna sulle nostre console con un altro titolo dalla storia originale, curata dallo scrittore della novel Reki Kawahara. Dopo diversi titoli ambientati tutti all’interno di MMORPG, Bandai Namco e Dimps han cercato di rinfrescare i propri titoli cambiandone il setting. Difatti nonostante il gioco rimanga ambientato all’interno di un MMO, il genere non sarà l’RPG ma il TPS. Sfruttando quindi il concept di Gun Gale Online, gioco mostrato all’interno del secondo anime dedicato a Sword Art Online, è nato Sword Art Online: Fatal Bullet. Riuscirà questo titolo a risultare contemporaneamente buono e originale?

Sword Art Online: Fatal Bullet

Un’esperienza online… ma in single player 

La storia di Sword Art Online: Fatal Bullet inizia con la creazione dell’avatar: non si giocherà nei panni di Kirito, sebbene ci sia una modalità bonus che permetterà di farlo, ma in quelli di un personaggio originale che comunicherà tramite frasi a scelta multipla. Purtroppo queste scelte son molto limitate e non permettono vero roleplay, ma la loro presenza aiuta l’immersione, su cui il titolo punta parecchio. Buono invece l’editor, che permette buone modifiche, migliorando nettamente quello presente in alcuni capitoli precedenti.

L’obbiettivo di Fatal Bullet è quello di coinvolgere il giocatore in un’esperienza di scoperta di un MMO, senza però portare un contenuto online. Il gioco infatti è interamente offline e le modalità online si limitano a boss potenziati che possono essere affrontati in coop o in “gara di velocità” contro un altro team. Nonostante la limitatezza del multiplayer, il titolo restituisce un’esperienza simile a quella di un MMO grazie ad alcune buone idee, come l’aver ambientato il gioco poco prima di un gigantesco aggiornamento che inserirà un Raid nuovo, accessibile solo nel caso si possegga un Arfa-Sys. Fortunatamente, il giocatore riuscirà a trovarne uno, o una, dato che l’Arfa-Sys è un NPC che assisterà il proprio possessore e potrà esser creato da noi. Avendo la possibilità di entrare nel nuovo raid ed essere il primo a completarlo, il giocatore si ritroverà a voler proseguire fino alla fine. Nel corso della trama gli eventi saranno tutti incentrati sul voler entrare nella storia di GGO, finendo per primi il nuovo Raid. Sebbene Sword Art Online: Fatal Bullet riesca a tenere vivo l’interesse, purtroppo non riesce a regalare una buona sceneggiatura e, specialmente nelle fasi finali perde consistenza. Inoltre i dialoghi, opzionali e non, sono altalenanti senza mai essere memorabili, ma risultando alle volte molto gradevoli nel caso dei dialoghi di approfondimento dei personaggi secondari.

Sword Art Online: Fatal Bullet

Un nuovo gameplay, TPS?

Dalle premesse Sword Art Online: Fatal Bullet sembrerebbe un TPS, ma il modo in cui le meccaniche shooter sono state integrate lo fa sembrare piuttosto un action game, tanto che il titolo suggerisce di utilizzare la mira assistita nelle fasi più concitate per concentrarsi sulle schivate. Manca totalmente un sistema di copertura, che sarebbe stato gradito all’interno dei dungeon, e la mole dei nemici presenti sulla mappa globale ricorda molto i titoli precedenti della saga. Tutto ciò potrebbe sembrare un difetto, ma non bisogna farsi spaventare da queste premesse: il gioco risulta molto divertente e ben pensato. Le battaglie nella mappa globale sono abbastanza confusionarie, ma i dungeon son stati costruiti molto bene. Servirà ragionare e adattare il proprio approccio in base alla conformazione della stanza e al tipo di nemici presenti. Poter cambiare la propria arma dal menù in qualsiasi momento può essere utile, dato che l’adattamento alla situazione può essere vitale per la sopravvivenza. Le armi disponibili son tutte ottime da usare e adatte a certi scenari; l’unico problema nelle classi delle armi è la spada che risulta scomoda e inefficace.

Ad un gameplay generalmente ben congegnato si affianca un ottimo sistema di personalizzazione che aiuta sia l’immersione sia la giocabilità. Ogni arma avrà un grado di rarità e un certo set di abilità passive, che possono essere trasferite tramite gli appositi materiali, mentre le armi sono tutte potenziabili per due volte. Questo sistema, per quanto possa sembrare semplice, permette di personalizzare il personaggio con una notevole libertà, e scambiare o accumulare abilità passive sulle armi è un’ottima idea che può indurre il giocatore a farmare per ottimizzare i bonus. Inoltre è possibile equipaggiare 4 abilità e 4 gadget a ogni arma, permettendo diversi stili di gioco e conferendo una componente RPG che va oltre le semplici statistiche incrementabili.  Con una struttura di gameplay convincente, Sword Art Online: Fatal Bullet riesce a intrattenere per diverse ore, anche grazie alla lunga campagna che prende almeno una quarantina di ore.

Sword Art Online: Fatal Bullet

La tecnica pesa

Purtroppo un gameplay ben pensato e un game design con ottime intuizioni non sempre bastano, specie nello sviluppo di un gioco che sfrutta pesantemente l’intelligenza artificiale dei compagni. È possibile, e necessario, portare con sé fino a tre personaggi non controllabili, appartenenti al brand di SAO (elemento fanservice apprezzato). Purtroppo, l’intelligenza artificiale che li controlla è insufficiente: in alcune sezioni, tra le migliori in game design, i compagni sembrano lottare contro il giocatore: suicidi, bug, mancanza di supporto verso il giocatore e persino non adeguamento alle indicazioni che si possono impartire tramite menù sono eventi frequenti. Arrivare al game over a causa dei propri compagni è possibile, anzi, relativamente “normale”, specie giocando a difficoltà alta o sotto livellati, dal momento che alla morte del giocatore spesso le I.A. non sanno porre rimedio. Un peccato, visto che i dungeon son ben costruiti e, con un’intelligenza artificiale all’altezza, sarebbe interessante affrontarli a difficoltà estrema.

Il comparto grafico è mediocre: texture riutilizzate e a bassa risoluzione sono all’ordine del giorno. I personaggi stessi son poco espressivi e animati molto pigramente durante i dialoghi. Negli stessi, già citati, ottimi dungeon ci si ritrova spesso ad aver asset riutilizzati. Sono presenti anche pochi modelli di nemici, una ventina al massimo, quindi si avranno spesso modelli riutilizzati con il solo cambio di dimensione o colore, sia per i mob normali sia per i boss. Da sottolineare anche dei problemi, sicuramente risolvibili ma attualmente presenti, di framerate nella bossfight finale, nel momento in cui si voglia utilizzare la Gatling. Il sonoro è invece gradevole e adatto alle varie situazioni che si dipanano nel corso dell’avventura e non solo.

Sword Art Online: Fatal Bullet

Sword Art Online: Fatal Bullet è un gioco con buone idee realizzate bene, ma penalizzato da un comparto tecnico mediocre e dai problemi di intelligenza artificiale. Non è un prodotto dedicato ai soli fan della serie, sebbene questi siano sicuramente più portati ad apprezzarlo, ma può essere un ottimo gioco anche per chiunque sia incuriosito dal gameplay o dall’inusuale setting.

Electronic Arts ha annunciato il ritorno annuale del suo evento all’Hollywood Palladium, l’EA Play 2018, dal 9 all’11 Giugno.

ea play 2018

Questo evento durerà tre giorni e ci porterà “più brand targati EA, più postazioni di prova e, soprattutto, più divertimento che mai.” L’azienda ha intenzione di annunciare “novità scioccanti, storie dei dietro-le-quinte e contenuto live” su EA.com, oltre ad ospitare “alcuni dei più grandi community creators del mondo.”

I giochi di cui si discuterà all’evento includono “la nuova esperienza di Battlefield, tutti i nuovi giochi EA Sports, novità su Anthem, The Sims 4 e i nuovi titoli per iOS e Android di Electronic Arts.

ea play 2018

Cosa pensate che verrà rivelato sui giochi in sviluppo dell’azienda? Cosa sperate di vedere nel nuovo Battlefield? Diteci la vostra nei commenti!

I biglietti per l’EA Play 2018 saranno disponibili questa primavera. Rimanete con noi per scoprire tutte le novità dell’EA Play!

skin esclusiva PlayStation Plus di Fortnite

Con l’arrivo della stagione 3 di Fortnite, sono state introdotte tantissime sfide, tra cui quelle settimanali, che vi permetteranno di salire molto più velocemente e livellare prima il vostro pass battaglia. Nel pass battaglia a pagamento, come nella precedente stagione, sono presenti sfide aggiuntive tra cui una che tratteremo in questa breve guida.

Fortnite tesoro magazzino ammuffito

La sfida ci invita semplicemente a risolvere il mistero della mappa del tesoro localizzata a Magazzino Muffito. Recandoci lì, notiamo subito la presenza di questa mappa che ci indica in modo molto approssimativo la località in cui trovare il nostro tesoro.

Per ottenere i vostri 10 punti, vi basterà andare nel punto che potrete visualizzare dalle seguenti immagini, così da trovare immediatamente la vostra ricompensa.

Fortnite tesoro magazzino ammuffito

Vi ricordiamo comunque che questa è solo una delle tante sfide che verranno proposte ogni settimana dal team di Fortnite e che completandole potrete ottenere interessanti ricompense a seconda del livello del vostro Pass Battaglia.

Bandai Namco ha rilasciato nuove informazioni per Soul Calibur VI, svelando due personaggi che vengono presentati in due nuovi trailer, parliamo della seducente Ivy e del temibile Zasalamel.

Introdotto per la prima volta in SOULCALIBUR III, Zasalamel e la sua falce ritornano in SOULCALIBUR VI. Nato in un clan chiamato Guardians of the Spirit Sword, in carica della protezione delle leggendarie spade Soul Calibur e Soul Edge, ed esiliato dal clan stesso per aver infranto le leggi sacre, Zasalamel è stato in grado di scoprire il segreto della reincarnazione, che lo ha reso un potente mago e un nemico pericoloso. Zasalamel brandisce Kafziel, con la quale abbatte tutti i nemici che si trovano sul suo cammino.

Ivy Valentine è uno dei personaggi più amati nella serie e combatte con la Ivy Blade, una spada magica che può essere trasformata in una tagliente frusta in un battito di ciglia. Il padre di Ivy è diventato pazzo e poi morto durante la ricerca della storia di Soul Edge mentre la madre ha seguito il padre poco dopo. Da quel momento Ivy è assetata di vendetta e vuole distruggere la spada maledetta, che ha preso che vite dei suoi genitori, usando le sua abilità con l’alchimia per creare un arma adatta alle sue necessità.

  • Trailer di Ivy
  • Trailer di Zasalamel

Potete trovare il trailer di Mitsurugi in questo articolo. Vi Ricordiamo infine che Soul Calibur VI uscirà quest’anno su PlayStation 4Xbox One e PC. Rimanete con noi per scoprire le prossime informazioni sul picchiaduro.

Sono stati divulgati i primi screenshots di Hyperdimension Neptunia Re;Birth 1 plus, remake del primissimo Jrpg della saga di Neptune e compagne uscito su PlayStation 3. Questo titolo uscirà a Maggio in Giappone su PlayStation 4, ma ancora non abbiamo notizie per l’uscita occidentale.

Vi lasciamo alla breve galleria di immagini:

Hyperdimension Neptunia Rebirth 1 plus immagini




Sicuramente è una ventata d’aria fresca rispetto alla versione rigida su PlayStation 4, ma anche sul primo remake non perfetto dal punto di vista grafico su PlayStation Vita. Rimanete con noi per sapere le prossime novità su Hyperdimension Neptunia Re;Birth 1 plus, in arrivo su Playstation 4 il 31 Maggio 2018 in Giappone.

Flag Counter
Video Games